LES ABEILLES LES CRETES

29,00

Curiosità: questa varietà è vendemmiata, in epoca tardiva, a precedere la prima nevicata dell’anno, e in più passaggi al fine di selezionare, nei diversi vigneti, i soli grappoli che hanno raggiunto il corretto gradi di maturazione. Le api (in francese “les abeilles”) sono attirate proprio durante la vendemmia tardiva dalla dolcezza delle uve in appassimento.

6 disponibili

Purchase this product now and earn 3 Points!
Download the factsheet

Vitigni: Uve a bacca bianca.

Zona di produzione: vigneti vari.

Terreno (tipo, esposizione, altimetria): morenico, sciolto, sabbioso in pendenza con esposizioni nord-ovest e sud. Altitudine da 600 a 950 metri s.l.m.

Primo anno di produzione: 2000.

Superficie, forma di allevamento, densità di impianto, resa: 0,5 ha circa, sistema a Guyot e Gobelet; impianto di 8.000/10.000 piedi per ettaro, filari a ciglione e ritocchino e a forma libera. Resa 2.500 kg/ha.

Vendemmia: tardiva, manuale, a novembre.

Questa varietà è vendemmiata, in epoca tardiva, a precedere la prima nevicata. Le api (in francese Les Abeilles) sono attratte, proprio durante la vendemmia tardiva, dalla dolcezza delle uve in appassimento.

Bottiglie annue prodotte: 2.400 (0,375 l).

Dorato. Al naso sentori di zabaione, crema pasticcera, miele, bacche aromatiche, caramello e albicocche secche. Al gusto, dolce e morbido, con rinfrescante vena sapida e lungo finale fruttato.

Temperatura di servizio: 14/16 °C.

Abbinamenti: pasticceria, crostate di frutta, formaggi erborinati